SEMINARIO DI RICERCA PERMANENTE

La pulsion de mort est simplement le fait que l’énergie n’a pas d’oreille pour l’unité, pour le concert de l’organisme (de “l’appareil psychique”), est sourde à sa composition, c’est-à-dire au manque, au vide dans lequel les organes, les articuli (les notes), seraient découpés et arrangés pour faire un cosmos et une musikè. Éros compose de la musique. La pulsion de mort ne s’entend jamais, silencieuse, dit Freud. Mais c’est qu’elle est la surdité de l’économique libidinale aux règles de la composition, à la hiérarchie de l’organisme.

Jean-François Lyotard, Des dispositifs pulsionnels, 1973, Plusieurs silences, pp. 281-282.

ANNO 2022

Bernard Stiegler (1952-2020)

Jean-François Lyotard (1924-1998)

Giovanni Piana (1940-2019)

Il Seminario di Ricerca Permanente di Mousikè (on-line) è stato concepito come uno spazio di confronto inter(in)disciplinare attorno alle questioni teoriche fondamentali per proporre una prospettiva olistica sulla musica come cultura.

Il primo anno del seminario sarà pertanto dedicato all’attraversamento e al confronto di alcuni testi imprescindibili per l’idea di ricerca farmacologica che si intende perseguire e promuovere:

1. Bernard Stiegler. De la misère symbolique. Paris: Flammarion, 2012.
Il cui primo volume è disponibile in italiano per i tipi di Meltemi (2021);
mentre entrambi i volumi sono disponibili in traduzione inglese per
Polity Press (2014).

2. Saggi tratti da:
Jean-François Lyotard. Des dispositifs pulsionnels. Paris: Galilée, 1994.
Jean-François Lyotard. Dérive à partir de Marx et Freud. Paris: Galilée, 1994
(1973).

3. Giovanni Piana. Filosofia della musica. Milano: Guerini & Associati, 1991.
Disponibile in PDF.

Le date delle sessioni mensili saranno di volta in volta aggiornati su questa pagina.

Le lingue del seminario saranno l’italiano, l’inglese e il francese, secondo la partecipazione dei membri internazionali.

ISCRIZIONI AL SEMINARIO

Per iscriversi al seminario, e ottenere di volta in volta il link delle sessioni, è necessario inviare un CV o breve presentazione, assieme ad un paragrafo motivazionale, alla seguente mail dell’Istituto:

direzione@mousike.world

Oppure più semplicemente iscrivendovi direttamente alla newsletter di Mousikè.

PROGRAMMA

Sessione I – 29 gennaio 2022 ritrova la registrazione video

Sessione II – 11 marzo 2022 ritrova la registrazione video

Sessione III – data da definire

17.30-20.30 – Nella terza sessione del seminario, si proseguirà con i primi due capitoli il vol. 2. La catastrophe du sensible di De la misère symbolique di Bernard Stiegler (pp. 156-256, dell’edizione francese Flammarion).

Parte I: 17.30-18.30 – Nella prima ora si riprenderanno alcuni punti fondamentali della seconda sessione, che si erano tralasciati per favorire la discussione.

Tentativo di definizione dell’organologia generale stiegleriana a partire dalla struttura delle ritenzioni-protensioni:
R1 = ritenzione primaria / S1 = selezione primaria (come la funzione cosciente in Jung)
R2 = ritenzione secondaria
R3 = ritenzione terziaria
= R3 (R2 (R1))
= R3 (R2 (R1= S1))
= ((S1= R1) = f(R2)) = f(R3)

Alla fine del primo volume, Stiegler evoca nel titolo il film Tirésias (2003) di Bertrand Bonello, di cui tuttavia non è necessaria la visione per la comprensione dell’argomentazione, benché siano presenti allusioni al film, e segnatamente nelle ultime pagine, in cui il film è associato ad una produzione precedente del regista Le Pornographe (2001). Si afferma quindi quanto in questi film sia in gioco “rapporto del cinema al desiderio, e la responsabilità del cinema rispetto al desiderio, cioè rispetto al sessuale” (p. 184).

In questo contesto, pertanto si proporranno per riprendere le fila del discorso e continuare la lettura del testo di Stiegler due brevi estratti che illustrano l’effetto Kuleshov, nonché la spiegazione che ne offre Alfred Hitchcock, su cui si intende portare l’attenzione quale sistema di montaggio del desiderio stesso e forma elementare di preformazione delle ritenzioni secondarie tramite quelle collettive (R2C) che sono l’attualizzazione delle ritenzione terziarie collettive:

Alcuni punti fermi:

– singolarità diacroniche = economia libidinale
– attesa = desiderio
– L’effetto Kuleshov: il montaggio delle ritenzioni-protensioni
– Responsabilità del cinema nella guerra del tempo

LA GUERRA ESTETICA

Prologue avec Récitants Le tournant machinique de la sensibilité et le privilège de la musique (pp. 165-186):

I. Participer pour sentir ou l’art de passer à l’acte (pp. 187-220)

18.30-18-45 : Pausa/domande e chiarimenti

Parte II: 18.45-19.45 – II. Appareiller à partir de Warhol et de Beuys… (pp. 221-256).

Parte III: 19.45-20.30 – Discussione